Amici che coprono gli occhi
Amici che coprono gli occhi
Amici che coprono gli occhi

Il Gruppo, Amici ed Io

La vita dell’uomo consiste nell’affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.

(San Tommaso d’Aquino)

In questa area verranno riportati materiali che costituiscono uno stimolo per approfondire le dinamiche relazionali legate all’adolescenza. Cosa rappresentano gli amici? E perché sono molto importanti per il benessere e la crescita?

Il Gruppo costituisce la fonte primaria di crescita, sperimentazione e ricerca di autonomia durante l’adolescenza: soddisfa i bisogni di identità, protezione, affetto e appartenenza.
In piena adolescenza il numero di “veri amici” tende a diminuire, si privilegiano i rapporti con pochi coetanei, si dà importanza crescente agli aspetti psicologici dell’amicizia, in particolare si
valorizzano valori quali l’autenticità, l’intimità, l’accettazione reciproca e la condivisione di gusti, valori ed aspirazioni.
Uno dei principali fattori di benessere psicologico è il senso di identità: ogni evento, scelta, relazione della nostra vita saranno più difficili, più sollecitanti, se il senso d’identità non è ben strutturato.
Le relazioni significative assumono perciò una valenza centrale per il percorso di crescita e la costruzione dell’identità nell’adolescente.
La definizione del proprio Io in questa fase oscilla tra poli opposti: rifiuto e accettazione, paura e desiderio, impulsi e ragione, mente e cuore. Durante l’adolescenza l’identità inizia a stabilirsi nel
momento di crisi normativa, caratterizzato solitamente da un certo grado di confusione che, una volta risolta, lascerà il posto all’identità nucleare definita (Erickson, 1982).